Frittelle di mela

 photo IMG_26622_zps270f4c24.jpgUna delle cose più belle del carnevale sono, senza ombra di dubbio, i dolci, tutti fritti e ricolmi di zucchero a velo e di un milione di calorie; lo scorso anno avevo provato una ricetta molto light per le frittelle di mela (qui), quest’anno, invece, ho voluto fare le cose per bene, giusto stamattina ho acquistato un giornale che trattava quasi esclusivamente i cibi fritti e ho trovato una golosa ricetta per le pere fritte, ho quindi scopiazzato la ricetta per la pastella, modificando le dosi come sempre, e ho dato vita a queste delizie, sono davvero molto soddisfatta del risultato, non credevo di riuscire così bene nel mio intento, ne ho già mangiate 3 e mi sto trattenendo al massimo per non mangiarle tutte, se volete provarle anche voi, ecco la mia ricetta:

1 mela – 100g di farina, acqua q.b. – sale – due albumi – zucchero a velo – cannella – zucchero – 1 limone

. Per prima cosa ho pulito la mela dal torsolo e dalla buccia, l’ho poi tagliata a rondelle più o meno dello stesso spessore.

. Ho strizzato un limone, versato un cucchiaio di zucchero e un cucchiaio di cannella e ho fatto mantecare le mele.

. Ho preparato la pastella con la farina, aggiungendo a poco a poco l’acqua fino a ottenere un impasto liquido e senza grumi.

. Ho montato a neve ferma gli albumi e li ho uniti alla pastella mescolando dal basso verso l’alto.

. Nel frattempo ho messo a scaldare l’olio da friggere, ho immerso le mele nella pastella e, con l’aiuto di pinzette da cucina, ho recuperato le mele    e le ho immerse nell’olio caldo.

. Dopo averle fatte dorare su entrambi i lati, ho scolato le frittelle e le ho asciugate bene con carte assorbente, una volta fredde, le ho ricoperte        di zucchero a velo e cannella.

 photo IMG_2657_zps7de14810.jpg

 photo IMG_2658_zpseb4d7ecd.jpg

 photo IMG_2659_zpsde841c10.jpg

 photo IMG_2660_zps3c382350.jpg

 photo IMG_2661_zps720c2e10.jpg

 photo IMG_2664_zps27baf770.jpg

Annunci

Sidro di mele

 photo DSCN92761_zps9f75a7ed.jpgFreddo, tempo brutto e pomeriggi sonnolenti in casa e una bevanda calda a scaldarci e tenerci compagnia, solitamente opto per cioccolate calde o te dai gusti diversi ma il mio desiderio più grande era quello di provare il sidro di mele, dopo aver cercato diverse ricette su internet, tutte troppo laboriose e per niente adatte a me, ho deciso di inventarmela e non potrei essere più fiera del risultato, l’unica pecca è stata la dolcezza, la prossima volta diminuirò le quantità di zucchero e miele. Se volete provarla, avrete bisogno di un pentolino, acqua, una mela, cannella, zenzero, chiodi garofano, cardamomo, tè nero e un colino.

 photo DSCN9260_zps74d23f89.jpgFate cuocere la mela nell’acqua per una decina di minuti poi iniziate ad aggiungere le varie spezie.

 photo DSCN9262_zps48f96925.jpgCon un coltello, punzecchiate la mela in modo da farla cuocere più facilmente.

 photo DSCN9264_zpscaaeda90.jpgAggiungete zucchero di canna a piacere e, dopo averlo lasciato sul fuoco per circa mezz’ora, spegnete e aggiungete del miele.

 photo DSCN9268_zps6dc785e9.jpgColate il tutto in una tazza e tenete da parte la purea di mela che potrete gustare a vostro piacimento.

 photo DSCN9271_zpsae7c12ee.jpg

 photo DSCN9273_zps9dd7f8cb.jpg

Gingerbread mini house cookies

 photo DSCN91701_zps46d8f725.jpgHo visto questi bellissimi biscottini su Pinterest e subito sono entrati nella lista dei dolcetti natalizi da preparare quest’anno; armata di zenzero, zuccherini e quant’altro mi sono messa alla ricerca di una bella ricetta e di qualche modellino per le casette, la ricetta è, ovviamente, di Giallo zafferano, mentre, le misure delle casette sono di Not Martha. La preparazione della frolla e la creazione dei vari pezzi è stata piuttosto semplice, così come la cottura in forno, molto veloce, è con l’assemblaggio che ho avuto difficoltà: in un primo mento avevo optato per l’uso della glassa come collante ma non reggeva, così, su consiglio del mio ragazzo, ho deciso di utilizzare il cioccolato e così tutto ha preso forma, peccato che sia riuscita a completare solo una mini casetta e una grande, in settimana farò tanti omini biscottini con la frolla avanzata.

Per la glassa: 50g di zucchero a velo, acqua q.b. e coloranti alimentari a scelta.

 photo DSCN9149_zpsa56f923d.jpg

 photo DSCN9150_zpsf6f39125.jpg

 photo DSCN9151_zpsda5301c1.jpg

 photo DSCN9152_zps384bdd93.jpg

 photo DSCN9153_zpsb176385e.jpg

 photo DSCN9154_zps42a5b5bd.jpg

 photo DSCN9155_zps254736d0.jpg

 photo DSCN9156_zpsa1a90cff.jpg

 photo DSCN9158_zpsdc995a2c.jpg

 photo DSCN9160_zps2a13ce6c.jpg

 photo DSCN9162_zps47b4c069.jpg

 photo DSCN9164_zps743e1d32.jpg

 photo DSCN9165_zps36086386.jpg

 photo DSCN9166_zps5bc346d6.jpg

 photo DSCN9167_zpsf469227a.jpg

 photo DSCN9168_zps4f566a1c.jpg

 photo DSCN9175_zpsb6ddb3d1.jpg

Five Moments

Photobucket(Pomeriggio nel paese dei balocchi.)

Riguardando i post di questa settimana ho notato con piacere che sono tutti colmi di aria natalizia, non potrei essere più feria e quindi, per i cinque momenti migliori della settimana, non potevo che scegliere altre foto natalizie a partire dal Babbo Natale che esce dal camino, una delle milioni di decorazioni presenti da Giovannelli, un posto magico in cui passerei ogni giorno della mia vita. Ma non temete, la mia vita non ruota totalmente intorno al Natale, infatti, oltre alla foto qui sotto in cui interpretiamo uno strano bacio a tre durante una serata tra amici, ho avuto un altro disgustoso ma fantastico momento, vissuto con una grande amica e, da qualche giorno, compagna di avventure folli, dopo aver visto vari video su youtube, abbiamo deciso di fare la “cinnamon challenge”, se non sapete di cosa si tratta ve lo spiego io: prendete un cucchiaio di cannella e ficcatevelo in bocca, che vi piaccia o meno non importa perchè la odierete in ogni caso e la reazione sarà una gigantesta nuvola di polvere marrone che esce dalla vostra bocca seguita da disgustoso sapore e sensazione nella vostra bocca, una cosa da fare almeno una volta nella vita! Spero che la vostra settimana sia stata piacevole e che il maltempo non abbia fatto danni. Vi auguro un fantastico fine settimana.

Photobucket(Threesome?! Cena e stupidità tra amici.)

Photobucket(Dettagli dell’albero.)

Uploaded from the Photobucket iPhone App(L’inizio della fine: io, la mia amica e la cinnamon challenge.)

Photobucket(Pacchettini di Natale sulle unghie.)

French Toast (rivisitati)

PhotobucketDopo pancake, waffle, muffin e quant’altro, i french toast erano una di quelle cose che, da sempre, volevo assaggiare, così, una mattina di qualche settimana fa, ho deciso di prepararmeli per colazione, non avevo ricette a cui ispirarmi e non avevo idea di come si dovessero preparare, ne avevo semplicemente voglia e avevo del pan carrè a disposizione, quindi non ho potuto resistere! Tutto ciò che ho fatto è stato tagliare il pan carrè in triangoli e spalmarli di nutella, dodpodichè, in un piatto fondo, ho aperto un uovo, aggiunto dello zucchero, della cannella e del latte, mescolando bene il tutto; ho poi fatto sciogliere del burro in una padella e, dopo aver inzuppato i toast, uno alla volta, nell’uovo, li ho cotti nella padella finchè non sono diventati belli dorati. Non potete capire quanto fossero buoni, una vera bomba calorica, ma una volta ogni tanto e per colazione si può anche fare no?!

PhotobucketPhotobucket

PhotobucketPhotobucket

PhotobucketPhotobucket

PhotobucketPhotobucket

Photobucket

Pubblicato il 14 Novembre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: